applicazione gestione lavoro in team

STRUMENTI PER LAVORO IN TEAM: SLACK, MICROSOFT TEAMS, HANGOUTS CHAT

By Elena
In marzo 15, 2017

Lo sviluppo di strumenti di comunicazione sempre nuovi ha trovato un nuovo spazio di interesse all’interno dell’ufficio, dove una serie di applicazioni di team business di recente diffusione testimoniano un trend in atto.

Conosciamo da un tempo lo strumento di lavoro Slack, un’applicazione per gestire il lavoro di un team in maniera più semplice e rapida grazie ad una serie di lavoro. Questa app si attiva nel momento in cui un gruppo di persone vi partecipa iscrivendosi e dando forma al team:a questo punto diventa quindi possibile utilizzare una chat di lavoro evitando di inviare troppe mail, condividere e archiviare documenti, dividere materiali e conversazioni in base ad uffici, gruppi o persone specifici, comunicare in video e call conference. Slack consente poi di agganciarsi anche ad altri strumenti come Google Drive, Dropbox e numerosi altri software per aumentare le potenzialità di condivisione.

L’applicazione esiste da un paio di anni ma non poteva che arrivare, prima o poi, il momento di confrontarsi con un nuovo concorrente sul campo, Microsoft Teams, analogo strumento di lanciato nel 2016. Teams ha raggiunto in breve tempo un grandissimo successo, forte dell’ampio numero di utilizzatori di dei prodotti Microsoft e della sua integrazione con Office 365.

Ciascuna applicazione è stata sviluppata in modo da offrire diverse versioni del prodotto, in base al numero di funzionalità disponibili e alla possibilità di accedere da diversi device, ma il cuore del servizio consiste nella chat, bidirezionale e di gruppo, in una stagione in cui proprio le chat stanno acquisendo sempre più importanza fra i servizi online ad ampio raggio, a cominciare dal customer care.

Ma complicare la situazione è appena arrivato un terzo soggetto, l’applicazione Hangouts Chat della famiglia Google, rinnovata con nuove funzioni che la rendono uno strumento di organizzazione del lavoro in team. Hangouts era già presente, nata come un’app di messaggistica ma scarsamente utilizzata dagli utenti, mentre ora, con il nuovo nome di Hangouts Chat, diventa uno strumento di lavoro per rivolgersi alle aziende. A tutte le funzioni precedenti riguardanti la chat si aggiungono quelle derivanti dalla sua integrazione con tutti gli elementi del pacchetto Google Suite come ad esempio Google Doc, fino alla possibilità di gestire chat room e video conferenze con diverse persone (fino a 30) attraverso l’estensione Hangout Meet. L’applicazione farà parte della Google Suite e sarà quindi accessibile ai suoi utenti.

La concorrenza spingerà molto probabilmente a differenziare a breve questi strumenti di gestione del lavoro in team per coprire nuove necessità, fortunatamente a beneficio di una più pratica organizzazione del lavoro.